Parole Fra Continenti 2017

Posted in Uncategorized on 28 febbraio 2017 by fb

Dal 10 al 12 marzo sul tema “Migrare nel mondo, migrare da questo mondo”

TORNA “PAROLE FRA CONTINENTI”

Cuneo-   Ritorna puntuale anche quest’anno dal 10 al 12 marzo, la nuova edizione di “Parole fra Continenti”.

L’appuntamento, dal titolo “Migrare nel mondo, migrare da questo mondo”, coniuga due temi di grande attualità: quello dei flussi migratori che si muovono nel mondo, riversandosi con numeri importanti anche in Europa e la ricorrenza dei sessant’anni del Trattato di Roma che aveva progettato un’Europa dove uno dei pilastri portanti fosse la libera circolazione delle persone.

Il 25 marzo prossimo, in Campidoglio a Roma, il Consiglio europeo dei Capi di Stato e di governo Ue dovrà fare un bilancio in materia e chiarire quali saranno le politiche del futuro, in una stagione storica in cui crescono  le dimensioni dei flussi migratori originati da guerre, povertà e disastri climatici e si erodono le libertà e i diritti delle persone. Una deriva che interessa non solo la politica e la società europea, ma anche altre regioni del mondo, come gli Stati Uniti del neo-presidente Donald Trump.

parole_continenti_profilato  A problema globale soluzione globale, ma a partire da una presa di coscienza locale ed iniziative concrete sui nostri territori.

Su questi importanti temi si confronteranno responsabili e operatori di movimenti ispirati ai valori della giustizia e della solidarietà, convinti che la risposta non sta nell’impedire di “migrare in questo mon
do”, ma che la soluzione va ricercata nell’impegno a “migrare da questo mondo” di diseguaglianze e conflitti per approdare in un mondo più giusto per salvaguardare democrazia, solidarietà e pace in Europa e nel resto del mondo.

 

depliant_parole_fra_continenti

Annunci

Parole fra Continenti 2016: ecco il programma!

Posted in parole fra continenti on 26 febbraio 2016 by fb

Scarica qui il programma 2016

Parole fra continenti 2016

Posted in Uncategorized on 8 febbraio 2016 by fb

ULTIMO MANIFESTO

Edizione 2014: relazioni e registrazioni

Posted in parole fra continenti on 13 maggio 2014 by fb

Relazione di Maura Anfossi

Relazione di Sergio Labate

Relazione di Brondino – Fracassetti

Le registrazioni audio sono disponibili nel box a destra

Parole Fra Continenti ’14

Posted in parole fra continenti on 8 marzo 2014 by fb

ECCO IL PROGRAMMA DELLA 14A EDIZIONE

etty-hillesum

Relazione del Prof. Angelo Fracchia, biblista

Posted in parole fra continenti on 10 maggio 2013 by fb

Relazione del Prof. Angelo Fracchia, biblista

6 aprile 2013

L’intervento di Anna Peiretti “Vita digitale” 6 aprile 2013

Posted in parole fra continenti on 21 aprile 2013 by fb

EDUCAZIONE E FORMAZIONE DEI BAMBINI DIGITALI

1. Chi sono i bambini digitali?

È un tema di grande attualità, oggetto di nuovi studi, di dibattiti. L’ambiente si modifica più in fretta dei dei umani, e l’uomo è plasmato nell’esperienza.

«Viviamo tutti, «nativi» e «immigranti digitali», all’interno di una realtà digitalmente aumentata. Non possiamo lavorare senza lo smartphone e il notebook connesso a Internet. Senza Internet non possiamo iscrivere i nostri figli a scuola e i nostri figli non possono iscriversi all’Università.

I dati Istat 2012 dimostrano come le famiglie con almeno un figlio sono le più tecnologiche: l’83,9% possiede un personal computer «connesso» contro il 51% del totale delle famiglie italiane. Si potrebbe dire che i «nativi digitali» portano Internet nelle famiglie. Una recente ricerca della London School of Economics su 33 paesi dell’Ue evidenzia come il 90% dei bambini e adolescenti (9-16 anni) ha accesso a Internet e come il 60% di loro usa la Rete ogni giorno per giocare, studiare, comunicare e informarsi. Il 49% dei «nativi», poi, si connette a Internet anche dal «proprio letto» prima di addormentarsi o alla mattina».

(Paolo Ferri, Corriere della sera, 27-2-2013)

 Attenzione, diciamo digitali e non tecnologici. Il cuore della rivoluzione digitale è la personalizzazione: una macchina è programmata per farle fare ciò che si vuole. L’altro aspetto della digitalizzazione è l’investimento del sempre più piccolo, dei microprocessori.

La Touch-Screen Generation è quella dei bambini che trascorrono sempre più ore a contatto diretto con la tecnologia digitale.

Kevin Kelly, co-fondatore di Wired, la rivista, sintetizza in sei parole il mondo il mondo e la vita di internet. Ha scritto sul tema ”Che cosa vuole la tecnologia” del 2010; è u libro interessante.

Ebbene, le sei parole sono:

  1. SCHERMO, gli schermi sono dappertutto. Noi siamo gente da schermo.
  2. INTERAZIONE; gli schermi non sono statici, ma interattivi. Guardano a noi come specchi e noi interagiamo con l’immagine.
  3. CONDIVISIONE MASSIMA. «Il technium tende affinché le azioni individuali siano sempre più interdipendenti. Hanno effetti come in una rete. La nostra politica ed economia non l’hanno ancora compreso, però, e restano individualistiche».Tanto che comperare non ha più senso.
  4. FLUSSO. Pensate al link. Tag, cloud, bacheche…
  5. ACCESSO. Oggi conta accedere più che possedere.
  6. GENRARE. Internet è la più grande fotocopiatrice del mondo. Questo permette un massimo livello di PERSONALIZZAZIONE

Continua a leggere